A tavola con... l'Asparago Selvatico

Biodiversità e piacere. E' il binomio che mette insieme un prodotto unico dell'agricoltura siciliana: l'asparago selvatico. Oggi le conoscenze e la tecnologia consentono di coltivarlo offrendo ai consumatori un germoglio dalle molteplici proprietà nutrizionali e salutistiche. Con l'iniziativa "percorsi di gusto dell'asparago selvatico" rivolta sia agli operatori della filiera agroalimentare che della ristorazione, si vuole far conoscere questa nuova opportunità di crescita e sviluppo sostenibile per il territorio siciliano. Oltre a diversificare le produzioni di un'azienda, la coltivazione dell'asparago selvatico valorizza anche il ruolo multifunzionale ed ecologico dell'agricoltura, creando tutela del paesaggio, opportunità economica e prospettiva occupazionale.

Ma cosa è l'asparago selvatico? La tradizione alimentare siciliana lo conosce per il sapore amaro ma gradevole, un germoglio difficile da trovare ma buono da mangiare. L'asparago selvatico è presente in molti piatti tipici siciliani ed è certamente apprezzato da quei gourmet che oggi cercano sempre più prodotti a chilometri zero, dal forte legame col territorio. Attraverso la riscoperta e la riproposizione di piatti tipici siciliani a base di asparago selvatico anche attraverso la ristorazione rurale (come l'agriturismo, locande di paese, ....), si vuole sollecitare l'attenzione al giovane consumatore a un prodotto che in cucina consente molte varianti squisite. Oggi a consumare gli asparagi selvatici sono soprattutto gli agricoltori che conoscono dove trovarlo e sanno come raccoglierlo. Grazie alla possibilità di coltivarlo sarà possibile creare nuove opportunità per i consumatori che lo potranno consumare direttamente nella ristorazione rurale e solo successivamente portarsi a casa un pezzo di territorio insieme all'asparago selvatico.




Aziende Agricole

Azienda Agrituristiche

Azienda di Trasformazione

Soggetto Scientifico